LA CANTINA

 

 

 

UN PROGETTO INNOVATIVO, DECLINATO SUL DUPLICE PARADIGMA DELL'ESSERE DONNA E DI UN MODO TUTTO NUOVO DI "FARE VINO", CHE NASCE DA UNA REALTÀ IMPRENDITORIALE RADICATA NEL TERRITORIO DA PIÙ DI 15 ANNI. 

LA NUOVA CANTINA COL DI LAMO È, IN DEFINITIVA, IL FRUTTO DI UNA GRANDE SFIDA: QUELLA CHE GIANNA NERI E LA FIGLIA DILETTA HANNO PENSATO DI LANCIARE AL MONDO INTERNAZIONALE DEI CULTORI DEL VINO. 

UN CONCEPT ARCHITETTONICO, CHE VUOLE LA STRUTTURA INSERITA NEL DECLIVIO NATURALE DELLE COLLINE CHE LA CINGONO TUTT'INTORNO, IN PERFETTA ARMONIA CON LA CORNICE DEL PAESAGGIO TOSCANO. 

AL SUO INTERNO, I VARI AMBIENTI SI PRESENTANO DISPOSTI IN MODO TALE DA SEGUIRE L'INTERO CICLO DI PRODUZIONE DEL VINO, DAL CONFERIMENTO DELL'UVA ALLA VINIFICAZIONE, PER POI ARRIVARE ALL'INVECCHIAMENTO NELLE BOTTI, ALL'AFFINAMENTO IN BOTTIGLIA E, DA ULTIMO, ALL'IMBOTTIGLIAMENTO; IL TUTTO ALL'INTERNO DI UN PERCORSO CHE SEGUE LA LINEA TRACCIATA DAL PERIMETRO DELLA CORTE INTERNA, CIRCONDATA DA AMPIE VETRATE CHE RESTITUISCONO ALLO SGUARDO PROPRIO GLI AMBIENTI DESTINATI ALLE VARIE FASI DI LAVORAZIONE. 

UN EDIFICIO PENSATO, AL TEMPO STESSO, ANCHE PER L'ACCOGLIENZA DI CLIENTI E VISITATORI, CUI È RISERVATA, OLTRE A due SALe DEGUSTAZIONI, ANCHE UNA GRANDE TERRAZZA PANORAMICA CHE SI APRE SUI VIGNETI DEL BRUNELLO, DISEGNANDO UNA CORNICE PERFETTA PER OSPITARE EVENTI ALL'APERTO.